Il Monte Nebo: sulle orme di Mosè

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Tempo di lettura: 3 minuti

Conosciuto con il nome di Monte Nebo, questo luogo consiste in realtà in una catena di cime, situate a circa 10 km a nord-ovest di Madaba.

Cenni storici

Si tratta di uno dei luoghi sacri più cari a ebrei, cristiani e musulmani, dal quale Mosè vide per la prima volta la tanto agognata Terra Santa. 
Secondo la tradizione ebraica e cristiana Mosè fu sepolto qui, ma secondo i musulmani (che lo considerano uno dei profeti) il suo corpo fu sepolto oltre il fiume Giordano.

Nel Deuteronomio, quinto libro della Torah ebraica e della Bibbia cristiana, si legge infatti:

[…] Poi Mosè salì dalle steppe di Moab sul monte Nebo, cima del Pisga, che è di fronte a Gerico. Il Signore gli mostrò tutto il paese: Gàlaad fino a Dan, tutto Nèftali, il paese di Efraim e di Manàsse, tutto il paese di Giuda fino al Mar Mediterraneo e il Negheb, il distretto della valle di Gerico, città delle palme, fino a Zoar.
Il Signore gli disse: «Questo è il paese per il quale io ho giurato ad Abramo, a Isacco e a Giacobbe: Io lo darò alla tua discendenza. Te l’ho fatto vedere con i tuoi occhi, ma tu non vi entrerai!».

Mosè, servo del Signore, morì in quel luogo, nel paese di Moab, secondo l’ordine del Signore. Fu sepolto nella valle, nel paese di Moab, di fronte a Bet-Peor; nessuno fino ad oggi ha saputo dove sia la sua tomba […]

monte nebo chieso

I mosaici

Le indagini archeologiche avviate negli anni Sessanta dall’archeologo francescano Virgilio Corbo portarono alla luce alcuni spettacolari mosaici, tra cui quello realizzato per il battistero vecchio, realizzato nel 531. L’enorme pannello è diviso in quattro sezioni provenienti dalla chiesa di San Giorgio di Mukhayyat (villaggio a 8 km a nord-ovest di Madaba) e ritrae pavoni, un leone, un cervo ed altri animali.
Altri interessanti mosaici si trovano nel battistero nuovo, ricavato nel 597 da un’antica cappella funeraria.

La terrazza panoramica

Si tratta di uno dei luoghi più affascinanti della zona, dalla quale potrete godere una vista spettacolare che spazia dalla sponda nord del Mar Morto fino alla Giordano che scorre in fondo alla valle; da qui potrete ammirare Gerico e Gerusalemme.
Qui è stata posta la famosa croce stilizzata a forma di serpente, ispirata alle parole di Gesù: “E come Mosè innalzò il serpente nel deserto, così bisogna sia innalzato il Figlio dell’uomo”.

Come raggiungere il Monte Nebo

Partendo dalla città di Madaba, potrete facilmente raggiungere il Monte Nebo

  • In auto: Partendo da Madaba c’è un’unica strada che porta al Monte Nebo. Appena fuori dalla città di Madaba, troverete una rotonda con al centro un jet militare. Superate la zona dei negozi di souvenir, il villaggio di Faysaliyyeh ed una grande moschea, e raggiungerete il parcheggio del sito. Da qui potete procedere a piedi, proseguendo lungo la stessa strada.
  • con bus privato Jett Bus: la compagnia giordana Jett Bus copre la tratta Amman-Madaba, che include anche la fermata per il Monte Nebo
  • con minibus pubblici: potete raggiungere il Monte Nebo prendendo un minibus pubblico alla fermata di Tabarbour (tratta Amman-Madaba)

Orari e costi

Da novembre ad aprile dalle 8.00 alle 16.00.

Da aprile a maggio dalle 8.00 alle 17.30.

Da maggio ad ottobre dalle 8.00 alle 18.30.

Durante il periodo di Ramadan (variabile) dalle 8.00 alle 15.30.

Il costo dell’ingresso al sito (se non avete il Jordan Pass) è pari a 2JD.

Last Updated on Dicembre 14, 2020 by Martina

Cerchi un'esperienza unica?

Parti con noi alla scoperta della Giordania!

Petra

Meraviglia del mondo

Wadi Rum

Il deserto rosso

Amman

La città dai mille volti

Mar Morto

La spa a cielo aperto

Gerasa

La "Pompei d'Oriente"

Aqaba

La città sul Mar Rosso

Mini GUIDA sulla Giordania

Inserisci la mail per ricevere la nostra mini guida.

Organizziamo il tuo viaggio in Giordania