Tour di 10 giorni in Giordania

Tour di 10 giorni in Giordania: cosa vedere?

Se avete a disposizione una decina di giorni e volete organizzare un viaggio in Giordania, avrete tutto il tempo di esplorare al meglio questo bellissimo paese. Ecco la nostra proposta di un ricco itinerario che riunisce tutte le tappe che proprio non potete perdervi durante un tour di 10 giorni in Giordania!

Scarica l'itinerario in PDF

Giorno 1: Arrivo – Amman

Visitate la collina della Cittadella, il cui sito è caratterizzato da un originale miscuglio di architettura romana, bizantina ed omayyade.

Qui troviamo il palazzo omayyade, risalente alla prima metà del secolo VIII, ed il tempio di Ercole, di epoca romana, con le sue enormi colonne che si stagliano contro il cielo.


Pranzate in centro e poi proseguite con la visita all’anfiteatro romano e al coloratissimo souk di frutta, verdura e spezie.

mercato amman

Giorno 2: Jerash e Ajloun

Visitate l’antica città di Gerasa, nota anche come la Pompei d’Oriente), fondata del 170 a.C. e diventata presto una delle città cardine dell’Impero Romano.


Pranzate a Gerasa e poi proseguite con la visita al castello di Ajloun, immerso nella riserva forestale di Ajloun. Il castello sorge sulla collina di Jabal Auf, un’ottima posizione panoramica rispetto alla campagna circostante. Secondo la leggenda qui sorse un eremo cristiano abitato da un monaco di nome Ajloun che, nel pieno delle Crociate, cadde in rovina.

gerasa giordania

Giorno 3: Madaba, Monte Nebo e Shobak

Partite da Amman in direzione Petra.
Lungo il tragitto potete fare una sosta per visitare la città di Madaba, nota per i suoi splendidi mosaici bizantini custoditi nelle chiese e nei musei.
Fermatevi per pranzo a Madaba e poi fate una tappa al Monte Nebo, dalla cui vetta Mosè vide per la prima volta la Terra Promessa. 


Prima di raggiungere Petra potete visitare anche il Castello di Shobak, il primo costruito dai crociati in Transgiordania.

monte nebo chieso

Giorno 4: Petra

Dedicate tutta la giornata alla visita di Petra, meraviglia del mondo moderno. La città fu scolpita nella parete rocciosa dai Nabatei, un laborioso popolo arabo che trasformò la città in un importante snodo commerciale.
Non abbiate fretta e prendetevi il tempo di esplorarla il più possibile.

Ah, preparatevi a camminare… ne avrete per circa 10/15 km!

(Opzionale: visita al sito di Petra by Night – disponibile nelle serate di lunedì, mercoledì e giovedì).

Petra monastero

Giorno 5: Piccola Petra e Wadi Rum

Prima di spostarvi nel Wadi Rum passate a visitare Piccola Petra, detta anche “Siq al-barid” (il Siq freddo). Il Siq, che si sviluppa per 350 metri alternando strettoie e ampi slarghi, è caratterizzato da templi e triclini e bizzarre scalinate che scavano le pareti della gola.


Partite in direzione del Wadi Rum e fatevi un bel giro in jeep.
Tutti i campi offrono pranzi e cene tipiche beduine.
Trascorrete la notte in una tenda beduina e godetevi il cielo stellato!

deserto wadi rum giordania

Giorno 6: Aqaba

Se la stagione lo consente, partite per Aqaba.
Aqaba fu una delle prime città arabe ad essere costruite nella zona, è situata all’estremo sud del paese e rappresenta l’unico sbocco sul mare della Giordania.


Visitate il centro storico della città ed il castello dei mammalucchi, edificato durante il tempo delle crociate.

Qui potete fare snorkeling nel Mar Rosso ed esplorare la sua coloratissima barriera corallina.

Aqaba

Giorno 7: Wadi Mujib / Mar Morto

In mattinata potete partire per risalire verso Amman.
Se la stagione lo permette (e se partite molto presto la mattina!), potete fermarvi nella Valle del Mujib

Camminerete tra le rocce rosse del canyon fino alla cascata finale e poi tornerete indietro accompagnati dalla dolce corrente di acqua.

Se preferite un’esperienza più rilassante, invece, trascorrete il pomeriggio sul Mar Morto, dove i resort offrono accesso alla spiaggia privata, piscine e vasche coi fanghi.

Wadi mujib

Giorno 8: Pella e Gadara

Visitate all’antica città di Pella, fondata circa 11 mila anni prima della nascita di Cristo e ricostruita poi dai romani nell’80 a.C.

 
Il suo periodo aureo terminò solo con la conquista degli arabi, che la ribattezzarono Fahl. 

Merita una visita anche la città di Gadara, dove si trovano, oltre ad una necropoli romana, la Beit Kelkaoui e le tombe di Chaireas, una basilica bizantina ed uno stupendo teatro, il monumento meglio conservato di tutto il sito.

gadara giordania

Giorno 9: Castelli del deserto

Dedicate la giornata alla visita dei castelli del deserto, costruzioni risalenti agli albori dell’Islam e sparsi qua e là per il deserto orientale giordano.

Si tratta di una rete di palazzine di caccia, caravanserragli e fattorie, quasi tutte erette nel VII secolo sotto la dinastia omayyade.
In quel tempo i califfi di Damasco, nomadi per natura, si ritiravano qui in cerca di sollievo dalla vita di città.

Sono tra i più antichi ed affascinanti edifici di tutta la Giordania.

castelli del deserto giordania

Giorno 10: Partenza

Tenetevi l’ultima giornata libera per camminare nelle stradine di Amman e per fare un po’ di shopping!

Cerca il volo adatto alle tue esigenze

Mini GUIDA sulla Giordania

Inserisci la mail per ricevere la nostra mini guida.